IL CORO E DE MARZI - coromottarone

Coro Mottarone
OMEGNA
Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 

PERCHE' BEPI DE MARZI

Sin dalla prima conoscenza diretta con il Maestro vicentino, avvenuta nell'ormai lontano 1971, il feeling tra il Coro Mottarone e le Nuove Cante di Bepi De Marzi, scattò in modo vigoroso e incondizionato. Già il suo "Signore delle Cime" creò meraviglia durante le celebrazioni del funerale dei nostri concittadini Combi e Lanza nel 1972. Chi dei cori presenti alla cerimonia ascoltò quella musica sublime si rese conto, insieme a noi, che era nato un nuovo modo di cantare, e che era nato un genio della musica corale popolare. La nostra storia si è sviluppata da allora seguendo le composizioni di Bepi, che in Piemonte era ancora sconosciuto. Quante volte ci siamo trovati a narrare le Sue storie sorrette dalla straordinaria musicalità così nuova, nei contenuti e nella fresca stesura rispetto a quanto sin lì cantato.....Non sono state tutte rose e fiori. I detrattori non sono mancati nè mancano anche oggi, ma senza dubbio il genio musicale di Bepi ha fatto fare ai suoi canti il giro del mondo, e noi siamo fieri di aver contribuito, seppure in minima parte, a fare quanto possibile per divulgare il suo messaggio. Siamo quasi nati con Lui, siamo invecchiati con i suoi Canti, le nostre voci non sono più vigorose come un tempo, ma negli anni abbiamo imparato una cosa per noi fondamentale: il nostro repertorio, praticamente tutto imperniato su De Marzi, ci ha reso facile il cantare, il che per chi canta per diletto non è poco. Molti Cori copiano la SAT: se li ascoltate sembra che sia facile,ma non lo è, solo i Trentini di Pedrotti cantano in modo perfetto, anche se altri eseguono quei canti in modo assolutamente degno. Noi non abbiamo mai preteso la precisione dei Crodaioli,i nostri mezzi vocali non ce lo permettono, e la preparazione musicale di Roberto è più che altro istintiva, ma abbiamo fatto una scelta che ancora oggi, dopo oltre quarant'anni, si è dimostrata appropriata e vincente.Quando ci invitano è proprio per sentire quelle meravigliose note.

Grazie, grande Bepi, per le emozioni che ci hai dato e che continui a darci.

Roberto Puricelli


 
 
" Signore delle Cime " eseguito da I Crodaioli di Bepi De Marzi
 
Torna ai contenuti | Torna al menu